Il 2016 per immagini

Gli ultimi dodici mesi sono stati impegnativi e intensi. Sono contenta che nel quarto anno della legislatura Montecitorio abbia approvato provvedimenti importanti come la legge sulle unioni civili e la norma contro il caporalato e lo sfruttamento in agricoltura.

Anche nel 2016 alla Camera siamo riusciti a fare ingenti risparmi: ben 47 milioni di euro, che sono stati destinati alla ricostruzione delle zone colpite dal sisma.
Abbiamo continuato ad aprire il più possibile il palazzo alle persone, consentendo ad oltre un milione di cittadini dall’inizio della legislatura di visitare Montecitorio e partecipare ad eventi culturali e di approfondimento.

Ma ho dedicato molta attenzione anche a ció che accade fuori dall’istituzione, visitando tanti territori e, in particolare, le periferie delle grandi cittá, in un viaggio che mi ha portato dallo Zen di Palermo al quartiere Corviale di Roma, da Quarto Oggiaro a Milano all’area di Scampia a Napoli. Lo ritengo utile perché le istituzioni devono essere lì dove ci sono i problemi, devono cercare di risolverli in sinergia con le istituzioni locali e devono valorizzare le figure positive, singoli cittadini, comitati e associazioni, che si contrappongono al degrado e alla criminalità.

Ho sentito anche il dovere di essere vicina alle popolazioni colpite duramente dal terremoto. Sono stata nelle località distrutte dal sisma all’indomani della prima terribile scossa, in agosto, e sono tornata più volte nei mesi successivi incontrando le persone provate da lutti e crolli. Novecento di loro, il 16 dicembre, hanno riempito l’aula di Montecitorio per il tradizionale concerto di Natale che ho voluto dedicare ai terremotati in segno di vicinanza e solidarietà. E il pranzo di Santo Stefano lo abbiamo trascorso insieme a Castelsantangelo sul Nera.

Continuo ad essere convinta che per far fronte alle crisi globali, come terrorismo, migrazione e lotta alle diseguaglianze, sia necessaria un’Europa più forte e più solidale, capace di rispondere efficacemente a tali sfide. Per questo mi sono fatta promotrice di una Dichiarazione di intenti che ha ottenuto la firma di ben 15 presidenti di parlamenti europei.

Ho concentrato il mio impegno anche nella battaglia contro il discorso di odio, la disinformazione e le bufale. È ormai evidente che si tratta di problemi da affrontare con urgenza, tanto a livello nazionale che mondiale. Dal canto mio, a Montecitorio, ho istituito una Commissione contro l’hate speech, dedicata a Jo Cox e composta da deputati ed esperti. Così come ho deciso di non soccombere e di denunciare pubblicamente la violenza e le bufale sui social network. Credo infatti che debba essere rispettato il diritto di tutti i cittadini di essere informati correttamente – e non di essere disinformati – e che debba essere tutelata la dignità di chi utilizza la rete.

Grazie ai tanti che mi hanno sostenuto ma anche a chi ha espresso critiche costruttive o manifestato dissenso con rispetto e spirito civico. Nella galleria d’immagini che potete far scorrere di seguito alcuni dei momenti più significativi di questo anno.

Buon 2017!

Share Button

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono marcati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

2 commenti su “Il 2016 per immagini

  1. Giuseppe Audino dice:

    Auguri di Buon Anno a Lei e Famiglia! Giuseppe Audino

  2. Alessandro Pipino dice:

    Un grande plauso alla Presidente Laura Boldrini per l’ attività svolta, non solo nel Palazzo, ma nelle periferia delle grandi città, nelle zone terremotate, situazioni in cui il conforto e il sostegno delle Istituzioni è indispensabile ai Cittadini. Anche le iniziative prese per la corretta informazione sui mass-media e sul Web sono appezzabili e indispensabili . Auguro alla Presidente Boldrini e ai suoi ottimi Collaboratori un proseguo su queste valide e efficaci iniziative e un sincero Augurio di Buon Anno 2017 e di Buona Salute