La Marsigliese a Montecitorio in ricordo delle vittime di Parigi

Le note de La Marsigliese, dell’inno d’Italia e di quello d’Europa sono risuonate ieri sera in piazza Montecitorio per commemorare le vittime degli attacchi terroristici di Parigi che, nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 novembre, hanno causato la morte di 129 persone – tra cui la nostra connazionale Valeria Solesin – e ne hanno ferito molte altre.

Ribadisco la mia più ferma condanna ed indignazione per la barbara violenza terroristica che ha colpito non soltanto la Francia, ma l’Europa tutta, minacciando i valori e i diritti che sono alla base delle nostre società democratiche e delle nostre costituzioni.

L’Europa è ora chiamata ad una risposta urgente, unitaria e solidale, per prevenire e contrastare efficacemente il terrorismo di matrice islamista e rimuovere le cause che lo alimentano. La minaccia terroristica è peraltro diffusa ad ogni latitudine, non ha risparmiato nessun continente e richiede, pertanto, una strategia coordinata di intervento a livello globale, di cui l’Unione europea può e deve farsi promotrice.

Al Presidente dell’Assemblea nazionale francese, Claude Bartolone, alla sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, e ai familiari di Valeria Solesin, ho fatto avere i sentimenti di profonda vicinanza e solidarietà miei e della Camera dei deputati. In aula abbiamo osservato un minuto di silenzio prima dell’informativa urgente del Governo.

Share Button

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono marcati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

3 commenti su “La Marsigliese a Montecitorio in ricordo delle vittime di Parigi

  1. sono d’accordo con la solidarietà e l’indignazione ma ora, subito, serve la reazione. ci troviamo in situazioni di terrore di cui non ho memoria storica. possibile che tutto l’occidente unito non riesca a fermare 15000 adepti? come funziona il cervello degli europei che hanno aderito all’orrenda causa? poco importa. ciò che importa che magari un vicino di casa faccia parte dell’isis e in maniera indisturbata possa far saltare il colosseo o l’arco di costantino o altre bellezze del nostro meraviglioso paese e di altri paesi. do per scontato il dolore che si prova di fronte alla morte dei civili. per questi motivi ritengo sia necessaria una giustificata reazione alle azioni di chi, come più volte affermato dalla fallaci, si lascia incantare da ” QUEL LIBRO”.

  2. paolos88 dice:

    Per i valori europei di laicità usciti dalle lotte per la democrazia di cui la Marsigliese rappresenta l’emblema.

  3. Cosetta dice:

    Ieri sera ho seguito con profondo interesse il Suo intervento alla TV la 7 e mi complimento con Lei x avere con tale chiarezza affrontato questo problema che ci preoccupa è che ci fa stare con il ” fiato sospeso” …Lei mi ha fatto sentire di essere orgogliosa di essere donna….Grazie Presidente ….il mio cuore è accanto al Popolo Francese nostri amati Fratelli e a tutte le Vittime, ai Feriti e ai Loro Famigliari , nonché alla nostra Cara Italiana che ha perso la vita e che è un fulgido esempio di come in realtà siano i nostri giovani …non mi vergogno delle lacrime che ho versato pensando alla Loro sofferenza e sono là con Loro a deporre fiori anche se solo virtualmente…Viva la Francia ….Viva l’ Italia siamo orgogliosi della nostra cultura e della nostra Storia..