Ripartire dalle periferie: la sfida del calcio sociale a Corviale

Al centro della mia terza tappa del viaggio nelle periferie d’Italia il quartiere Corviale di Roma. Ho incontrato famiglie, associazioni e giovani protagonisti di progetti di sviluppo della legalità: dal calcio sociale, alla biblioteca.

Una delegazione di cittadini di Corviale ha poi accettato il mio invito a visitare Montecitorio e a fare il punto sui progressi nel lavoro di valorizzazione dell’area.

Share Button

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono marcati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

4 commenti su “Ripartire dalle periferie: la sfida del calcio sociale a Corviale

  1. Alessandro Pipino dice:

    Un plauso alla stimata Presidente Laura Boldrini per le sue originali,,proficue ed efficaci iniziative, quali i Viaggi nelle Periferie d’Italia per incontrare cittadini, e non solo nei salotti ad incontrare politici vani e incocludenti Alessandro Pipino – alexapipino@hotmail.com – Montebelluna (TV)

  2. buon giorno presidente oggi è la giornata contro la violenza sulle donne
    Presidenta io la stimo tantissimo e vada avanti per tutti quanti noi. oggi è il 25 nobembre e noi siamo solo chiacchere noi maschietti. siamo stati cresciuti male, a volte proprio dalle madri. le donne sono un popolo in fondo. e i popoli hanno diritto ai lori diritti. fin quando pensiamo che ci sono le femmine e non le persone davanti a noi, non cambieremo mai. madri, figlie, amanti, sorelle, mogli, ex mogli, streghe e fate, le Donne sono persone, esseri umani. tutto qua. se non rispetto le donne non rispetto niente. e per chi crede in dio manco dio. perchè io preferirei un dio donna sinceramente. le cose andrebbero meglio.

  3. Gent.ma Presidente Boldrini,
    con questo Referendum, siamo in piena follia mediatica e sono profondamente amareggiato per quanto le sta succedendo su Facebook.
    Purtroppo il legittimo fronte del NO, nel suo contesto, contiene personaggi come Silvio Berlusconi e Matteo Salvini, rappresentanti della più becera destra estrema e questo comporta che Lei, Presidente, è diventata bersaglio delle peggiori smanie sessiste italiane.
    E’ un momento grave, per l’intera società italiana, ma ancor più grave è il costante ed inarrestabile flusso di migranti disperati che si sommano a problemi interni italiani, mai affrontati e risolti, come i 4,5 milioni di connazionali sotto la soglia di povertà (ISTAT http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/14/istat-poverta-assoluta-per-4-milioni-e-598mila-persone-colpite-le-famiglie-numerose-e-in-aumento-al-nord/2904359/ )..
    Personalmente, nelle ultime ore, riscontro una improvvisa SVOLTA DI ESTREMA DESTRA di Facebook che mi ha “bloccato” senza spiegazione, 3 miei post dei quali due informavano sul Referendum (
    * http://documenti.camera.it/leg17/dossier/pdf/ac0500n.pdf *) ( http://www.assemblea.emr.it/cittadinanza/documentazione/formazione-pdc/viaggio-visivo/lideologia-nazista-e-il-razzismo-fascista ) ed uno sullo Sciamanesimo..Come può comprendere, Presidente, i temi sono lontani e dissociati..Perciò si è voluto colpire specificatamente la mia persona, ma non mi sto rammaricando..Desidero solo puntualizzare che La Deriva Fascista è presente ovunque..Il 23 agosto 2016 ho sporto denuncia/querela qui al commissariato di Fermo, dove abito, per il costante attacco di hacker 24h su 24 verso di me con clonazione degli apparati, ma niente è successo..Non mi stupisco più di niente da anni..Riguardo al flusso dei migranti, era previsto già 30 anni fa da uomini del calibro di Padre Ernesto Balducci, mio carissimo amico, che vi ha dedicato più libri..Ma l’argomento non era ancora di “moda” e tutto fu inascoltato..Grazie dell’attenzione..AUGURI PER IL SUO LAVORO,
    Alessandro Corsi

    Fermo, 26 novembre 2016

  4. Cesare Bernabei dice:

    Cara presidente,
    io credo che lei stia svolgendo un ottimo lavoro e le auguro di continuare per molto tempo.
    Non so cosa fara’ alla scadenza del mandato come Presidente della Camera, mi auguro tuttavia che prosegua nel mettere la sua forza interiore al servizio di noi tutti.
    Abbiamo bisogno di restituire dignita’ alle Istituzioni, italiane ed europee, troppo spesso avvilito da personaggi ambigui.
    Buona fortuna