Più integrazione europea: la strada da percorrere

Sarà facile costruire un’Unione federale? No. Ci vorrà tempo? Sì. Dovremo fare qualche rinuncia? Certo. Ma credo che, soprattutto, dobbiamo chiederci: cosa perderemo se non lo faremo?

Ecco perché se vogliamo affrontare le sfide della globalizzazione e trasformare questa crisi epocale in un’opportunità e infondere un rinnovato entusiasmo, specialmente nelle giovani generazioni, non c’è alternativa: bisogna riprendere il percorso verso gli Stati Uniti d’Europa.

Per questo, il 14 settembre a Montecitorio, insieme ai presidenti dei Parlamenti tedesco, francese e lussemburghese abbiamo firmato una Dichiarazione che sancisce l’impegno a una maggiore integrazione politica, l’unica strada da percorrere.

Nel video di Francesco Giovannetti pubblicato dal quotidiano la Repubblica la cronaca dell’evento

Share Button

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono marcati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

2 commenti su “Più integrazione europea: la strada da percorrere

  1. ho seguito poco fa il suo intervento su la 7. come sempre mi trovo d’accordo con le sue affermazioni logiche inconfutabili. non parla di bontà ma di realtà che spero in molti siano in grado di cogliere. stimo la sua cultura, la sua preparazine e non solo pollitica. la stimo per la sua coerenza contrariamente ai molti voltagabbana che occupano poltrone in parlamento. quanto all’ungheria e alla sua perdita di memoria penso anche alla complicità con la russia forse per scopi energetici. l’energia conta più degli esseri umani. sono venuta a conoscenza che salvare una vita umana costa 600 euro. sono disposta a cedere 600 euro e anche di più per salvare gli esseri umani. i suoi discorsi, le sue osservazioni sono in parte umane e in parte realistiche. la ringrazio per il suo encomiabile impegno.

  2. lucio dice:

    In poche parole credo che la vita umana possa valere più di ogni cosa e di ogni speculazione. Credo non ci sia bisogno di aggiungere altro. Grazie Laura come sempre per il suo impegno