Per contrastare l’abbandono ‘Questa è una vecchia amicizia’

adozioni gatto_LAV.jpg  800×533di Gianluca Felicetti

Nonostante un’ottima legge, la 281 del 1991, per la prevenzione del randagismo e il previsto reato di abbandono di animali,

sanzionato dal 2004 dall’articolo 727 del Codice penale, che pongono l’Italia all’avanguardia mondiale per la considerazione giuridica di cani e gatti, le stime indicano che sono ancora circa 80.000 i gatti e 50.000 i cani vittime annualmente di questo fenomeno, con alte probabilità di causare e morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti.

Sono poi circa 130.000 i quattro zampe nei canili italiani, che rischiano di trascorrere tutta la vita da reclusi e una buona parte di loro anche per la mancata promozione delle adozioni da parte delle Regioni con le Asl veterinarie e dei Comuni che, in questa maniera, continuano a pagare il loro mantenimento e tollerano in alcune zone del Paese la presenza di strutture dannose sia per la morale che per le casse pubbliche.

Per questo la Lav, Lega Antivivisezione, ha promosso la campagna “Questa è una vecchia amicizia” – per incentivare le adozioni di cani e gatti adulti (la tipologia di animali che più affollano canili e gattili) e per la prima volta insieme ai sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil. In una originale e positiva sinergia che ha ricevuto l’apprezzamento della Presidente della Camera Laura Boldrini.

Una persona in pensione che adotta un animale adulto, infatti, fa un’azione che vale per tre. Perché fa bene alla propria salute e alla propria vita, dà una nuova casa all’animale adottato che come spesso è un pensionato, ha bisogno di qualcuno con cui stare assieme e aiuta la società a contrastare il fenomeno del randagismo.

Tutti pensano che sia più facile accogliere in casa un cucciolo e non un animale adulto. Ma non sanno che un animale adulto ha già imparato le regole della convivenza domestica, richiede meno energia, così come una persona avanti con l’età potrà dare, e sarà riconoscente e grato per sempre a chi gli regala una nuova vita dopo un passato di sofferenze.

Chi adotta un cane o un gatto adulto direttamente dalla LAV, riceverà tutto il supporto necessario nella scelta dell’animale più adatto alle proprie esigenze e, nel caso accolga un cane, l’assistenza di un educatore cinofilo durante l’inserimento in famiglia.

Insomma la “chiusura del cerchio”, in una società che sta lentamente ma sempre più recuperando, e speriamo facendolo sempre meglio, un rapporto con gli animali fondato sul rispetto delle differenze e sulla solidarietà fra specie.

Gianluca Felicetti è Presidente della LAV. E’ stato ideatore e autore di molteplici iniziative legali e legislative come la prima Relazione del Parlamento Europeo sul benessere e lo status degli animali approvata a  Strasburgo nel 1994, del Disegno di Legge per la repressione del traffico dei cuccioli dall’Est e della integrazione del Codice della Strada con il diritto di soccorso degli animali diventate leggi nel 2010, della riforma del Codice Civile per la tutela degli animali di cui la parte sul condominio è stata approvata dal Parlamento nel 2012. Fra il 1995 e il 1999 ha coordinato in Italia campagne europee come quelle per il divieto dell’allevamento dei vitelli in box, delle galline ovaiole in gabbie di batteria, per l’abolizione dei test cosmetici sugli animali, e per il cambiamento del Codice penale su maltrattamento ed uccisione di animali diventata legge nel 2004. Nel giugno 2003 ha ricevuto il “Michael Kay Award” in “riconoscimento delle sue attività per il benessere degli animali in Europa”.

Share Button

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono marcati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

4 commenti su “Per contrastare l’abbandono ‘Questa è una vecchia amicizia’

  1. bella iniziativa quella di indurre gli anziani ad adottare un animale. faccio presente, tuttavia, che il cane, animale preferito, aiuta gli anziani a non sentirsi più soli. il cane li incentiva a fare delle passeggiate ma c’è il problema delle deiezioni. spesso gli anziani hanno delle limitazioni funzionali che non gli consentono di chinarsi e raccoglierle. per gli anziani in buone condizioni di salute l’iniziativa è ottima.

  2. Alessandro Pipino dice:

    Concordo pienamente con Laura Boldrini, il dovere morale di tutti gli Italiani di ricordare la tragedia di Marcinelle in Belgio 8 agosto 1956, a memoria del sacrificio dei nostri minatori costretti ad emigrare all’ estero per poter vivere. Alessandro Pipino Montebelluna (TV)

  3. luigi crocco dice:

    gentilissima Laura Boldrini Presidente della camera dei deputati.
    inutile aggiungere al articolo del abbandonano degli animali lo sdegno sul abbandono per un motivo e l’altro anche per difficoltà economiche delle famiglie, di vecchi, adolescenti e bimbi orfani e no,sulla nostra crisi
    Così incollo l’ultima lettera per posta elettronica inviata al sito ufficiale del Presidente della Repubblica
    Sono italiano e l’unica cosa che interessa è di sollevare dalla crisi milioni di imprese con decine dii milioni di dipendenti a salario in Italia , Europa e America?…
    AL Presidente della Repubblica On. Mattarella.
    sono L’UNICO CITTADINO ITALIANO AL MONDO che dal 2005 ad oggi ha diritto sulle mie sole risorse economiche e di salute aver perseguito da solo sul governo Prodi l’idea delle Eurobbligazioni , per sollevare sul occupazione x milioni di imprese e y decine di milioni di dipendenti a basso salario al di sotto e/o uguale alla soglia di povertà stabilita dal governo 2003, 864 euro mensili? Col potere di acquisto dimezzato sui prezzi dei beni raddoppiati al consumo 2001 anche pensioni INPS 
    Ma sulla Risoluzione Europa 6 luglio 2011 pagina 3/12 n. 13-14 il parlamento dei 28 stati invita ad un metodo per un futuro in eurobbligazioni dopo il 2013 al 60% PIL/debito Pubblico , , 23 milioni minimo di persone economicamente attive a rischio disoccupazione e indigenza che valga anche in America sulla concorrenza dei Bond Usa, per l’euro forte a moneta rifugio.
    Ma inutilmente innumerevoli volte su tutti i Facebook del premier Matteo Renzi e indirizzi e-mail più al sito ufficiale della camera Laura Boldrini più Presidente della Repubblica Mattarella più tre eurodeputati Lorenzo fontana, Sergio Cofferati, Patrizia Toia ,più Sindaco Tosi ed altri politici ed onorevoli depistano, o per maleducazione se ne fregano di rispondere per aiutarmi sul mio diritto di cittadino italiano
    al autorizzazione del governo dello stato italiano sulla raccolta 1 milione di firme in 7 stati su 28 per l’applicazione delle Eurobbligazioni a favore del occupazione.
    E chiedo il suo intervento urgente anche per comunicarmi il motivo di tale comportamento prima della mia denuncia ufficiale alla commissione Europa in violazione del uguaglianza formale dei cittadini , di fronte alla legge EU
    luigi crocco
    Verona poetalc52@gmail.com – 23 luglio 2016 ore 10.39 Il messaggio è stato ricevuto
    E qui ricordo il 2007 quando il Premier Prodi annunciò in televisione che doveva istituire la rata del debito pubblico 73 miliardi annui e , per un atto di asservimento alla comunità Europa . pensò di applicare non l’interesse semplice 3% uguale al PIL bensì l’interesse composto oggi reato di anacronismo , interesse sugli interessi che raddoppia il debito pubblico

  4. Luigi crocco dice:

    Non sono un moralista ma per l abbandono sulla legge penale a difesa dei randagi sembrerebbe scatemarsi una caterva burocratica di spese legali che tra invii e rimandi il povero animale non sa che fine ha gia’ fatto o che fine dovra’ fare . Comunque rimane allertimento a non commettere reato anche se non e’ d ‘ importanza nazionale come nel caso di abbandono di bimbi, adolescenti e anziani sul incapicita’ economica di mantenerli