“Sul decreto Imu atti intollerabili nel Parlamento di un Paese civile”

bagarre-cameraAtti non tollerabili nel Parlamento di un Paese democratico sono accaduti in questi giorni alla Camera dei deputati.

Intimidazioni, violenze, improperi sessisti sui quali è stata avviata un’istruttoria che servirà a stabilire eventuali responsabilità e decidere sanzioni nei confronti dei deputati coinvolti. Di questo, ma anche di decreto Imu e ‘ghigliottina’ oltre che di legge elettorale parlo nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera e pubblicata il 31 gennaio.

Share Button

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono marcati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

17 commenti su ““Sul decreto Imu atti intollerabili nel Parlamento di un Paese civile”

  1. nicola quadraro dice:

    Molti,.troppi eletti per rappresentare il popolo italiano ignorano le regole del dibattito civile. Lei si è comportata in modo esemplare e spero che in sede parlamentare e giudiziaria costoro ricevano la sanzione chr meritano.

  2. Antonella dice:

    Mi ha fatto male vedere quanto accaduto, ma spero che non siamo una minoranza…è inaccettabile quanto successo, perché non si può “usare” la Camera in questo modo…questo non è solo un attacco alle persone ma ad un’Istituzione, che ha il suo valore, la sua storia…e spero che si adottino provvedimenti adeguati. Mi dispiace vedere dei giovani che per ottenere quello che desiderano utilizzano solo la violenza, dimenticandosi quelle che sono le regole della convivenza civile…mi sembra di essere tornati a una situazione di “fascismo”…dove le masse seguivano il loro leader come unico via di salvezza…e penso a tutti i giovani e non solo, ai ragazzi di quinta elementare dove insegno che quelle scene hanno visto, che esempio si da a loro? parlando con loro e del mio desiderio di entrare in politica, mi hanno risposto: spero tu non vada lì…ecco il messaggio che passa a loro…ed è questo che mi rattrista e non poco!…Quanto a lei Presidente non deve giustificarsi per quello che ha fatto, lei ha agito da vera Presidente!… Coraggio, non molli, per me è e rimarrà sempre la mia Presidente preferita!!!!! FORZA!!!!!

  3. Lillino dice:

    Cara Nicola, le fantomatiche “regole” che menzioni, sono oramai da tempo scomparse dal nostro vocabolario, e questo grazie ai nostri politici (?).
    Così come usa impropriamente il termine “tolleranza eccessiva” il caro Letta, siamo noi Italiani che siamo stanchi e siamo stati fin troppo tolleranti nei confronti di questa casta.
    Giusto per conoscenza guardati la trasmissione “REPORT” del 26/01/14, giusto per avere un assaggio a cosa mi riferisco.
    Cordiali Saluti

  4. gaetano dice:

    il Parlamento dev’essere il luogo che rappresenta,morale,educazione e civiltà.Bisogna parlare con senzo di responzabilita,con tutti i diritti e dovere che un parlamento demogratico puo offrire sia nel consenzo sia nel dissenzo.MEDITATE CHE Cè LA FATE buon lavoro G M

  5. gaetano dice:

    il Parlamento dev’essere il luogo che rappresenta,morale,educazione e civiltà.Bisogna parlare con senzo di responzabilita,con tutti i diritti e dovere che un parlamento democratico puo offrire sia nel consenzo sia nel dissenzo.MEDITATE CHE Cè LA FATE buon lavoro G M

  6. Piena solidarietà a Lei e al suo operato. Ci possono essere opinioni diverse, anche condivisibili, ma ci deve essere prima di tutto il rispetto delle persone e del loro ruolo.
    Certi comportamenti sono inaccettabili e spero che la gente se ne ricordi la prossima volta che va a votare.

  7. Gianfranco Pilosio dice:

    Sono solidale con lei per i gravi ed indegni insulti rivolti alla sua persona!

  8. Gianni Benni dice:

    Sono d’accordissimo,Le Persone che l’hanno calunniata ed offesa,nella mia Azienda,per le capacità finora espresse, non verrebbero assunte neppure al Centralino,PRESIDENTE NON VALGONO LA SUA MILLESIMA PARTE.Non devono ASSOLUTAMENTE avere il sopravvento,l’ignoranza e la violenza devono essere battute anche questa volta.Lo Stato deve e dovrà perseguire per Legge quanto questo manipolo di incoscienti/irresponsabili si è sentito in diritto di poter fare in Parlamento.Sono e sarò SEMPRE con Lei.

  9. Federica dice:

    Le esprimo la mia solidarietà per quella che ritengo essere non solo un’offesa ad un’alta carica dello Stato,ma un’offesa fatta ad una donna in un paese che vorrebbe essere considerato civile ma che ha rappresentanti politici che con tali parole, sconfessano quotidianamente ciò che dovrebbero sostenere.

  10. Federica Contesini dice:

    Gentile Presidente,
    Lei ha tutta la mia solidarietà e sostegno di fronte a comportamenti violenti, ignobili, volgari, discriminatori e certamente non degni del ruolo di un parlamentare. La reazione dovrà essere ferma e risoluta perché dei buoni a nulla, capaci di tutto, non continuino ad agire al solo fine di scardinare il nostro sistema istituzionale.
    Federica C.

  11. silvana dice:

    La sua battaglia contro le offese sessiste è anche la mia battaglia: GRAZIE
    Questa volta è toccato a lei o alle parlamentari del PD, ma l’offesa è per me e per tutte, anzi per tutti.
    Sono disgustata, arrabbiata, triste…
    Spero che possa sentire l’affetto e il supporto di tutte le persone per bene.
    Buon lavoro e ancora grazie

  12. Enzo dice:

    Cara Laura, non ho la minima esitazione nell’espirimerti la mia piu’ sincera e sentita vicinanza dopo gli attacchi brutali e sessisti di cui sei stata oggetto, in Parlamento e sul web, da parte di una massa di imbecilli che purtroppo tanta gente disillusa e in parte disperata, ha mandato a rappresentarla.
    Nel contempo non posso non manifestarti il mio disagio per la scelta che ti sei trovata a dover assumere, interrompendo il dibattito e dichiarando aperte le votazioni sul decreto IMU/Banchitalia.
    Non è in discussione tanto il contenuto del provvedimento (se mai abbia senso unire norme sull’IMU e su Banca di’Italia) e nemmeno gli effetti gravi che la caduta di tale decreto avrebbero comportato.
    Passo sopra pure alla pretestuosità dell’ostruzionismo del M5S.
    Sicuramente condividi il fatto che una persona che ricopre una carica come la tua ha il dovere primo di rispettare e far rispettare i regolamenti in vigore, di garantire l’agibilità politica, la democrazia e i diritti delle minoranze.
    Il perchè ci si è trovati cosi’ stretti sui tempi e/o le conseguenze di una approvazione o decadimento del decreto, sono responsabilità politiche, in capo ai partiti e in questo caso al Governo.
    L’aver per la prima volta adottato un provvedimento cosi’ drastico, puo’ dare adito in futuro ad altri di utilizzarlo per ragioni ancor meno comprensibili e hai voglia allora sindacare se il motivo che adotteranno sarà piu’ o meno nobile di questo.
    Sono pienamente convinto che se non avessi adottato la “ghigliottina” di sicuro avresti trovato almeno altrettanti “difensori della Patria” a criticarti.
    Ma questo è il teatrino della politica, non quella bella e nobile che piace a noi.
    Con affetto e stima
    Enzo

  13. cesare dice:

    Gentilissima signora sono un sessantenne che ha votato Mov 5 stelle per protesta dopo aver sempre votato a sinistra; ebbene la lotta che stanno attuando contro di Lei mi ha fatto capire il mio errore e anzi Le voglio esprimere la mia vicinanza al suo operato che reputo assolutamente corretto. Non risponda alle offese , ignorarle è la cosa migliore.
    E’ una persona intelligente, corretta e professionale oltre ad essere una “bella signora”
    Cesare

  14. Anna Morrone dice:

    L’attacco alla sua persona e alla sua carica istituzionale è vergognoso, oltre che pericoloso. Come donna e cittadina italiana, le esprimo la mia solidarietà, la mia stima e le dico grazie per l’impegno che ha sempre manifestato praticamente nell’aiutare gli altri. GRAZIE per il suo attuale lavoro come PRESIDENTE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI, la seguo sin dal giorno del suo insediamento ed ho ascoltato da parte sua sempre parole d’incoraggiamento ed apprezzamento anche nei confronti di chi attualmente la sta attaccando così volgarmente. Se oggi, anche lei sempre così accorta nelle parole, esprime preoccupazione per il clima che hanno creato Grillo & C. (ieri sera ho ascoltato l’intervista a Che tempo che fa) penso che la situazione sia veramente pericolosa per la democrazia. PRESIDENTE non si arrenda, gli italiani onesti, lavoratori che amano la democrazia hanno bisogno di persone PULITE, EQUILIBRATE come lei e questi stessi italiani sono con lei e con le istituzioni che lavorano per l’Italia democratica. I violenti, chi pensa che facendo la voce grossa prevarica gli altri si illude, la maggioranza degli italiani non li accetta e li combatte (la storia italiana dovrebbe insegnare qualcosa a questi soggetti!).

  15. Salvatore Caldara dice:

    Presidente,
    a Lei va tutta la mia ammirazione e la mia solidarietà per le incredibili offese e ingiurie di cui Lei è stata vittima in questi ultimi giorni. Io sono un uomo di destra, distante dalle Sue idee, ma sono un uomo libero e tale voglio rimanere. Come scrisse Voltaire:

    “Non condivido la tua idea,

    ma darei la vita

    perché tu la possa esprimere.”

    Un COMICO, che mi fa vergognare di essere un Italiano, assieme al suo manipolo di esaltati, prima ancora di colpire una Istituzione della Repubblica, nella Persona che in maniera eccellente la rappresenta, ha ferito una DONNA.
    Non ceda di un solo millimetro, Presidente…. accanto a lei ci sono gli Italiani veri, di Destra, di Centro e di Sinistra… uomini e donne liberi che butteranno QUESTI PAGLIACCI fuori dai palazzi sede della Democrazia Repubblicana.
    “Non ti curar di loro ma guarda e passa”
    Salvatore Caldara

  16. Antonella dice:

    Mi dispiace degli attacchi da lei subiti in questi giorni…mi auguro che vengano presi dei provvedimenti perché cose del genere non accadano più…anche se temo non sarà così…Non molli mai Presidente…continui su questa strada con la forza e la determinazione che ha…lei continua ad essere per me un modello e un punto di riferimento importante!!!!! Forza e coraggio!!!!!

  17. Luisa M. Ruggieri dice:

    Boldrini ha svolto la sua funzione di tutela delle regole democratiche. Ha provato M5S ad invertire i ruoli? Loro in maggioranza bloccati da una minoranza?
    Democrazia è tutela delle minoranze e governo della maggioranza (anche se questa maggioranza non mi rappresenta)