Storie

Casa delle donne di Rimini, dal 2003 al fianco delle vittime di violenza

di Emma Petitti A Rimini un filo rosso lega storia delle donne, impegno per le pari opportunità, lavoro sui temi

“Dignità e futuro per me e gli 80mila lavoratori dei call center”

di Natale Falà Tutti mi dicevano vattene da qui perché da noi non c’è lavoro per nessuno.  

“A un anno dalla sparatoria, insieme per riconquistare la normalità”

di Martina Giangrande E’ già passato un intero anno dall’orrendo giorno in cui la nostra vita ha deciso di prendere

“Io come la nonna partigiana fucilata a 17 anni: in lotta per un’Italia migliore”

di Mario Riberi Il nome di battaglia da staffetta partigiana di mia nonna era Carla. In realtà si chiamava Santina

“Un talento per la musica, non vedeva lo spartito ma imparava dalle mie mani”

“Ho provato a fare sedere Luciana sulle mie gambe, poggiando la sua piccola manina sulla mia, e ho cominciato a

“Noi genitori di figli autistici in lotta contro i mercanti di false terapie”

di Graziella Lanzetta Simone è nato nel maggio del 1996 e giorno dopo giorno, notte dopo notte, mentre lo guardavo

“Il mio sogno che non muore”

di Filomena Di Gennaro Sono nata a Stornarella, un paesino in provincia di Foggia. Finito il liceo mi sono trasferita

“Non pensavo che i mattoni si facessero, pensavo si comprassero”

Di Sanni Mezzasoma “Non pensavo che i mattoni si facessero, pensavo si comprassero”, nelle parole di una bimba di quinta

Start up: quella pazza idea di creare vestiti con i resti delle arance

di Enrica Arena Vorremmo essere d’incoraggiamento a tutti quei giovani che hanno smesso di credere che il mondo del lavoro

Un lavoro grazie ad Asylon, il vino etico-solidale di Todi

di Gilberto Santucci Asylon è il termine con cui nell’antica Grecia si indicavano i luoghi sacri nei quali si rifugiavano

Il dramma di Chiara e la speranza di Be Free

Chiara, 19 anni, da due settimane si trova nell’ospedale romano San Camillo, lottando tra la vita e la morte.

“Un lavoro subito dopo la tesi grazie a web journal e community”

di Andrea Cerio “So di essere una mosca bianca: non sono disoccupato o precario nè sono espatriato per costruirmi un