A Marcinelle per ricordare chi muore di lavoro

marcinelle-1 (6)A Bois du Cazier, 57 anni fa, si è consumata una pagina tragica dell’emigrazione.

Dei 262 minatori morti a Marcinelle, 136 erano italiani.


Morirono di lavoro e per il lavoro. Morirono perché quel lavoro non era tutelato. E morirono una seconda volta perché ai loro cari non fu assicurata piena giustizia. La memoria ci ricorda come eravamo noi italiani fino a qualche decennio fa e ci aiuta a vedere quanto ancora oggi si continui a perdere la vita per mancanza di tutele. Senza diritti si muore. Nel 1956 come nel 2013.

E ad uccidere in Italia, negli ultimi tempi, è anche la disperazione dovuta alla mancanza di lavoro e di quella rete di protezione sociale che lo Stato dovrebbe garantire. Gli italiani hanno ricominciato a lasciare il proprio Paese. Nel 2012, gli emigrati sono stati il trenta percento in più dell’anno precedente. E nel 2011, per la prima volta da decenni, coloro che sono partiti sono stati più degli immigrati arrivati.

Per questo ci vuole l’impegno di tutti noi, ognuno nell’ambito delle proprie competenze, per fare ritrovare al nostro Paese la forza che lo ha fatto diventare da esportatore di manodopera a potenza industriale, in Italia e nel mondo.

La memoria ci ricorda come eravamo noi italiani fino a qualche decennio fa e ci aiuta a vedere quanto ancora oggi si continui a perdere la vita per mancanza di tutele. Senza diritti si muore. Nel 1956 come nel 2013.

E ad uccidere in Italia, negli ultimi tempi, è anche la disperazione dovuta alla mancanza di lavoro e di quella rete di protezione sociale che lo Stato dovrebbe garantire. Gli italiani hanno ricominciato a lasciare il proprio Paese. Nel 2012, gli emigrati sono stati il trenta percento in più dell’anno precedente. E nel 2011, per la prima volta da decenni, coloro che sono partiti sono stati più degli immigrati arrivati.

Per questo ci vuole l’impegno di tutti noi, ognuno nell’ambito delle proprie competenze, per fare ritrovare al nostro Paese la forza che lo ha fatto diventare da esportatore di manodopera a potenza industriale, in Italia e nel mondo.

Link al testo dell’intervento
http://presidente.camera.it/5?evento=167
Share Button

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicatoI campi richiesti sono marcati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Un commento su “A Marcinelle per ricordare chi muore di lavoro

  1. vito dice:

    “Miniera”-mi sembra questo il titolo-dei “new trolls” mi fa venire i brividi: dovrebbe sostituire la ormai superata “internazionale” per identificare e rappresentare il mondo del lavoro